Home2024-02-22T13:59:26+01:00

Nel cibo c’è la tua storia, la nostra storia, la storia dell’intera umanità.

Conoscere il nostro “pane quotidiano” è un racconto su chi siamo, dove siamo stati, dove siamo e dove andremo. Diventiamo custodi della nostra evoluzione.

Oggi più che mai sarebbe importante tornare a comprendere l’importanza del significato che ha il cambiamento delle stagione, così come l’importanza di tenere in considerazione la posizione geografica in relazione al clima che riflette (mare, montagna, equatore, regione artica), è fondamentale; non valutare questi fattori ambientali, significa continuare a creare uno squilibrio che disorganizza e indebolisce in nostro organismo nella sua interezza. (foto Umberto Punzi)

Il cibo è un legame che attraverso il tempo, tra un territorio e l’altro, di generazione in generazione, ci racconta dove siamo stati, dove siamo e dove stiamo andando; è un insieme di ingredienti partoriti dalla Madre Terra che si uniscono e si armonizzano tra loro con la sapienza che solo l’uomo ha saputo esprimere attraverso le tradizioni, e con esse vi è l’adattamento all’ambiente. Mangiare ciò che si coltiva localmente è gettare le fondamenta della cultura di un territorio; una cultura che non ha solo un valore nutrizionale, ma si trasforma in un rito che quotidianamente dobbiamo compiere per vivere in salute.

La tradizione è il perno che gira intorno alla nutrizione umana, e l’importanza di salvarla è dettata dalla “selezione culturale” nella quale si è mantenuto, nel tempo e il più stabile possibile, l’essenza del nostro stato di benessere. La tradizione è costituita dai saperi, dalle tecniche e dai valori che ci vengono e ci sono stati tramandati; l’innovazione è la capacità di modificare questi saperi in base al contesto ambientale in cui l’uomo vive e, se ben compresa, ed elaborata con consapevolezza, potrebbe diventare tradizione; la cultura non è altro che l’interfaccia tra tradizione e innovazione.

Crescere in … cucina

Autoresponsabilità

Prendiamoci piena responsabilità della nostra vita: noi costruiamo la nostra salute o la malattia, la nostra fortuna o sfortuna, e questo lo facciamo attraverso ogni scelta quotidiana.

Gratitudine

Ogni istante della nostra esistenza è il frutto del lavoro di molte persone, e di quello silenzioso e instancabile della natura.

Umiltà

Non creiamo mai delle certezze immutabili, perché l’Universo è in continua trasformazione, ma restiamo capaci di imparare, soprattutto da chi è diverso o la pensa diversamente da noi.

Avere una meta

Proponiamoci delle mete (non fantasie) e realizziamole. Procedere sempre, in accordo con il fluire della vita, è l’inizio della realizzazione di noi stessi. 

 

Torna in cima