Problemi articolari - tra alimentazione e stile di vita Elena Alquati – Aurelia Mondino

  • CON MENU' E RICETTE - Le articolazioni sono strutture anatomiche soggette ad usura e a rischio di possibili lesioni. Lo stato infiammatorio cronico accompagna patologie quali artite, artrosi, osteoporosi, ecc. e l’alimentazione, così come uno stile di vita, rimangono un elemento determinante che rallenta o prevenire l’infiammazione. Secondo una indagine sulle famiglie, l’Istituto Superiore di Sanità ha pubblicato sul sito ufficiale i dati relativi ai problemi osteoarticolari nella popolazione italiana nel quale emerge che patologie dell’apparato osteoarticolare sono tra le malattie o condizioni croniche più diffuse in Italia. Sottolineando l’importanza dello stile di vita nel suo insieme ci sono cibi che possono aiutare mentre altri dovrebbero essere limitati il più possibile e a volte eliminati, almeno inizialmente. In questa dispensa conosciamo quali sono questi alimenti e come ridurre lo stato infiammatorio delle nostre ossa con l’alimentazione.  
  • 1 March 2024

Crema di riso: origini di una storia antica Elena Alquati

  • In questo articolo si vuole portare alla luce la storia di questo patrimonio della medicina tradizionale cinese che ha origini antichissime. La minestra di riso, cotta tanto da presentarsi quasi come una crema,  è un piatto tipico della cucina cinese con  una storia più che millenaria, ed è la combinazione perfetta tra cura alimentare e medicinale, e ci permette di portare una maggiore attenzione sull’importanza che l’alimentazione ricopre nella nostra vita, tanto da essere considerate patrimonio della medicina tradizionale cinese, per la quale assume importanza anche nel trattamento delle patologie degli anziani per ritardare l’invecchiamento e prolungare la vita rafforzando il fisico.  

Conoscere per scegliere: il malto di cereali Elena Alquati

  • Il malto è storia e cultura antica del cereale nel mondo della fermentazione e della germinazione, questa è la prima informazione da conoscere. Il malto tradizionale è un dolcificante che viene prodotto attraverso l’utilizzo di enzimi che si sviluppano nel corso della germogliazione dei cereali, in particolare dell’orzo. I nutrienti contenuti, informazione importante da conoscere, non deve essere l’unico elemento a cui fare riferimento. In antichità il malto di riso “Uchida” era considerato una divinità e se ne permetteva la preparazione solo all’interno dei templi in segno di rispetto.  Un processo produttivo che non ha nulla a che vedere con lo zucchero o con altri sciroppi erroneamente chiamati malti. Conoscere la sua storia ci permette di comprenderne l’importanza ma anche avere le informazioni necessarie per poter scegliere con consapevolezza.

Dalla scoperta del fuoco al fast food Elena Alquati

  • Dai più recenti studi di antropologi, archeologi e biologi, è emerso che, grazie alla selezione naturale e alla capacità di adattamento ai cambiamenti, l’uomo è stato plasmato sino a diventare Homo Sapiens; sappiamo anche che il nostro continente di provenienza è l’Africa. Sapere cosa ci ha reso umani è una curiosità che sorge spontanea: e se tutto dipendesse dal cibo? La dieta delle scimmie antropomorfe era basata per lo più dal cibo offerto dagli alberi (fogliame e radici) per il quale masticazione e digestione erano decisamente impegnative.

A tavola in autunno Elena Alquati

  • Nell’ultimo secolo, l’essere umano, si è sempre più allontanato dalla natura, e per estensione dal conoscerla, ma se ci sforzassimo di aprire maggiormente la nostra mente, potremmo renderci conto di quanto, questa relazione, possa essere importante. Ogni stagione ha la sua peculiarità e adeguarsi, soprattutto in cucina, permette di mantenerci in equilibrio con l’ambiente che sta cambiando. L’autunno è una stagione meravigliosa, ricca di tonalità di colori che vanno dal rosso al marrone, dal giallo all’arancio, colori che ritroveremo  sulla nostra tavola. E’ chiamata la stagione dell’abbondanza e dell’equilibrio, ma soprattutto è la stagione del raccolto e della conservazione.