Dalla Macrobiotica alla Dieta Universale

In Politiche alimentariby Elena Alquati2 Comments

Le origini

Ho iniziato questo lavoro con  il “sano” intento di divulgare una  corretta  alimentazione  insegnando la macrobiotica. Tutto dipendeva dall’equilibrio tra yin e yang: cibi estremamente yin, cibi estremamente yang, ecc. In modo molto rigoroso e con molta arroganza, credevo di avere la verità in tasca, per cui facevo passare un messaggio, lo stesso che io avevo imparato: la carne fa male, lo zucchero fa male, il latte fa male, le spezie fanno male, ecc..

Sono grata alla macrobiotica  perché con questa alimentazione ho risolto molti problemi di salute,  miei e della mia famiglia; ma ciò che mi hanno insegnato è molto lontano dalla libertà di scegliere e dalla comprensione dell’ordine dell’universo: ho assorbito e divulgato  ristrettezze al di fuori delle quali non sapevo dove andare, se non nel “peccato” .

Tutto è relativo

Poi ho iniziato a studiare la medicina tradizionale cinese, e questo studio mi ha allargato la visuale, mi ha insegnato l’elasticità, la scelta, mi ha insegnato a vedere  più letture dello stesso problema /soggetto o oggetto: la cultura della scelta. Non che la macrobiotica sia diversa, ma nei maestri di oggi, non passa il messaggio di libertà così come invece Ohsawa  divulgava.

Il focus è cambiato

Oggi, a distanza di vent’anni, la situazione è completamente diversa, e le cose da prendere in considerazione sono anche  altre, sono da mettere in  prospettiva al mondo che abbiamo creato e alla vita che stiamo vivendo.

Ho capito che non dobbiamo focalizzare il cibo solo sul fatto che possa farci bene o male,  se è troppo yin o troppo yang, d’altronde di  informazioni ne abbiamo molte, forse anche troppe. Le considerazioni da fare sono altre.

Il cioccolato sta deforestando la foresta tropicale, e centinaia di migliaia di bambini lavorano in schiavitù in queste piantagioni,  dobbiamo ancora chiederci se fa bene o male? Non fermiamoci solo sul fatto che ciò che mangiamo ci faccia bene o male, chiediamoci anche  qual è  l’impatto sull’ambiente.

Sino ad ora siamo stati a guardare mentre noi stessi stavamo uccidendo il nostro pianeta,  come se fossimo solo spettatori, e parte integrante di un universo: “I cambiamenti climatici hanno fatto una rapida accelerazione e sempre di più assistiamo ad eventi atmosferici estremi, senza dimenticare che i ghiacciai si stanno via via riducendo ad una velocità senza precedenti. Niente di tutto questo è retorica e niente di tutto questo è isteria. Sono fatti”. Leonardo di Caprio.

Nel video Leonardo di Caprio dice che in America i vertici più alti annunciano che il cambiamento climatico è la nostra singola grande minaccia alla sicurezza, io penso che la nostra singola grande minaccia siamo noi stessi. I governi di tutto il mondo hanno un solo grande problema da risolvere, l’emergenza climatica, ma  che è in realtà è solo la punta di un iceberg  che ne contiene molti.

Non lasciare che sia solo una notizia del TG

Questo è un grave problema che ci coinvolge ed è arrivato il momento di agire: nelle nostre scelte quotidiane, ma anche le governance di tutto il mondo devono agire.

“Possiamo pensare di fare una parte della storia, oppure decidere di estinguere la razza umana”.

Parole forti, ma vere.  Non si tratta più di comprare la macchina elettrica, o di comprare la lampadina alogena per risparmiare elettricità.

Questo disastro è cresciuto ben oltre il limite. Riguarda le scelte di ogni singolo individuo, le industrie, le azioni dei governi, le scelte politiche, ma molto dipende soprattutto dalle scelte individuali.

Ognuno di noi può fare la sua parte

Non è che non possiamo fare un passo indietro, noi DOBBIAMO fare un passo indietro in una direzione più evoluta:

dobbiamo dire basta a tutte le industrie che inquinano e che ci avvelenano aria, acqua e cibo sano in un clima vivibile sono diritti umani inalienabili

Risolvere questa crisi non è solo questione di politica, è una questione che riguarda la nostra stessa sopravvivenza.

E’ un messaggio diretto a tutti i capi di ogni  stato del mondo, a tutti gli onorevoli, alle comunità scientifiche, e anche a noi singoli cittadini.

Da dove cominciare? Facendo delle scelte di vita diverse, fare una spesa diversa, insomma agire! Certo non è facile, ma possiamo farcela. Come? un passo per volta, magari anche due perchè non abbiamo più molto tempo a disposizione.


Gli articoli pubblicati sono riproducibili, chiedo la correttezza di citare la fonte.

Elena Alquati
Food Consultant and
Traditional Chinese Medicine operator

Sono Elena Alquati e sono un consulente alimentare. Se hai bisogno di un chiarimento lasciami un commento, risponderò nel più breve tempo possibile. Se invece hai bisogno di una consulenza scrivimi su info@elenaalquati.org.

Comments

  1. Buonasera sono Claudia Introzzi. Ho seguito consiglio di Mirko gini e ho comprato 2 suoi libri. Sono molto interessanti. Grazie. Mi tenga aggiornata su tutte le sue iniziative. Claudia Introzzi como

    1. Author

      Buongiorno Claudia, grazie per i libri! Per tenersi aggiornata sulle mie iniziative e articoli basta iscriversi alla news letter. Una volta alla settimana riceverà una mail di aggiornamento.
      Grazie di cuore, un caro saluto a Mirko.
      Elena

Leave a Comment