Le nostre unghie: il riflesso del fegato

Nella medicina tradizionale cinese si dice che le unghie sono il surplus dei tendini ed essendo sotto l’influenza del fegato, possono fornirci informazioni sul suo stato energetico.

Normalmente le unghie devono avere un bel colore rosso-rosato, forti e senza anomalie,e, la  visione macrobiotica, propone una lettura delle unghie, in termini di yin/yang, che ci permette di comprendere quale alimento stiamo assumendo in eccesso, e correggere la nostra alimentazione.

Lettura yin/yang nella visione macrobiotica

cibi estremi cibi equilibrati

Se la nostra alimentazione è principalmente basata sul consumo di cibi animali, ricchi di grassi saturi ed eccessivamente saporiti (estremo yang), si rifletteranno con  effetto contraente e indurente. In questo caso, le nostre unghie, possono diventare dure e spezzarsi, oppure possono apparire disidratate. Questa categoria di alimenti ostruisce e crea ristagni ostacolando il nutrimento delle zone più periferiche come le unghie.

Se invece la nostra alimentazione si sposta verso lo yin estremo, basandosi su un consumo eccessivo di zucchero, bevande zuccherate, dolci, succhi di frutta, alcuni farmaci ecc., le nostre unghie possono apparire molli, poco resistenti e con la tendenza a sfaldarsi facilmente.

Una dieta bilanciata, basata su cereali integrali, legumi, verdure locali e di stagione, occasionalmente cibo di provenienza animale,  darà origine a unghie forti e sane. Ricordate che è l’insieme del cambiamento alimentare e dello stile di vita che fa la differenza.

Non solo make up

unghie make up

Se si dovesse presentare un problema estetico alle nostre unghie, difficilmente lo attribuiremmo ad uno squilibrio interiore, e applicare prodotti make up non risolverebbe sicuramente il problema se non quello apparente. Teniamo inoltre presente che smalti per unghie, solventi e sostanze per rimuovere la cuticola contengono sostanze chimiche aggressive come formaldeide, parabeni, acetone, metanolo. Meglio evitare!

Un libro da leggere

Le nostre unghie sono un libro da poter leggere; esse impiegano fino a 180 giorni a crescere e,  a seconda della posizione delle anomalie, possiamo capire indicativamente il periodo dello squilibrio o della malattia.

Vediamo insieme qualche anomalia, tenendo conto che, anche se non dovesse essere di origine alimentare, può essere corretta con il cibo adeguato:

  • Se le unghie sono corrugate verticalmente, è probabile che la nostra alimentazione ecceda verso carboidrati e sale, unitamente ad una probabile mancanza di proteine e grassi.
  • Se compaiono delle macchie bianche, è possibile che nell’ alimentazione ci sia presente un eccesso di zuccheri e frutta.
  • Se le unghie si sfaldano, probabilmente stiamo consumando troppi alimenti yin, come succhi di frutta, bibite zuccherate, integratori, e/o alcune medicine.

 Siamo un tutt’ uno, e ciò che si riflette sulla nostra parte più periferica del nostro corpo, esprime la nostra parte più nascosta.

Leggi anche “La pelle ci parla”  – “I cibi dell’invecchiamento”


L’articolo è tratto dal mio libro “Nutrire la bellezza” edito da Giunti.


Sono Elena Alquati e sono un consulente alimentare. Se hai bisogno di un chiarimento lasciami un commento, risponderò nel più breve tempo possibile. Se invece hai bisogno di una consulenza scrivimi su alqua63@gmail.com.

Gli articoli pubblicati sono riproducibili, chiedo la correttezza di citare la fonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *