Carcent: un pane speciale dalla provincia di Sondrio

In Ricetteby Elena AlquatiLeave a Comment

Questa volta le mie ricerche mi hanno portato a Livigno, in provincia di Sondrio. Questo pane meraviglioso a forma di ciambella (diametro 22-24 cm, peso gr. 200 circa) veniva preparato con le rape essiccate (metodo usato per la loro conservazione durante l’inverno), e usato per colazione o merenda, oppure semplicemente come pane quotidiano. Io ho usato le rape fresche, a Milano non abbiamo lo spazio per intraprendere percorsi di essiccamento, ma io e lo Chef Francesco ci siamo ripromessi di essiccare il nostro prossimo raccolto di rape. Ricordo inoltre che è possibile preparare questo pane con la pasta madre. Ho  scelto la farina integrale perché volevo un pane rustico, ma si può usare anche la farina di tipo 2.

Ingredienti

  • 800 farina integrale di grano tenero
  • 10 di farina maltata
  • Mezzo panetto di lievito di birra
  • ½ cucchiaino di sale marino integrale
  • b. Acqua tiepida leggermente salata (30°)
  • 3 Rape di medie dimensioni

 

Se usiamo il lievito fresco basta scioglierlo in mezzo bicchiere d’acqua tiepida, se invece vogliamo usare il lievito secco bisogna lasciarlo attivare con un cucchiaino di malto di riso, fino a che non apparirà una schiuma sulla superficie (10 minuti).
Lavare e pelare le rape*, tagliarle a tocchetti e ponetele in una pentola nella quale avrete portato a bollore dell’acqua. Salate e cuocete le rape sino a quando non saranno tenere (circa 20 minuti). Passatele in un passaverdura oppure schiacciatele con una forchetta. Disponete la farina integrale in un recipiente, unite la farina maltata e la rapa schiacciata, versare il lievito e impastate con acqua tiepida salata  per circa  15 minuti. Fate  riposare l’impasto un paio d’ore, coperto con uno strofinaccio umido, e al riparo da correnti d’aria.
Preparate delle ciambelle delle dimensioni sopra specificate e fate lievitare un’altra ora.
Mettete in forno preriscaldato a 180° per circa 25 minuti.

 

* se usate le rape essiccate, cuocerle per due ore.

 

Leave a Comment