Curiosando tra le tradizioni ho trovato questa focaccia di Natale – In ogni casa contadina dell’entroterra genovese, in occasione del Natale si faceva la “Figassa Duçe”, una sorta di torta/focaccia arricchita con uvetta, frutta secca, e altri ingredienti a seconda del territorio. Difatti ogni famiglia aveva la propria ricetta che veniva tramandata di generazione in generazione, diversa dalle altre anche per piccole sfumature.

Ingredienti

  • gr. 400 di farina di grano tenero di tipo 2
  • gr. 120 di malto di riso o miele
  • gr. 80 di zibibbo (facoltativo)
  • gr. 120 di noci e nocciole sgusciate e tritate
  • gr. 50 di fichi secchi tritati
  • un pizzico di anice stellato schiacciato
  • gr. 100 di olio extravergine di oliva
  • gr. 30 di lievito di birra sciolto in poca acqua tiepida
  • un pizzico di sale.

Unire tutti gli ingredienti secchi e impastare bene. Aggiungere il malto, l’olio. il liquore e il lievito di birra. Aggiungere la frutta secca, i fichi, i semi di anice  e impastare bene. Coprire l’impasto con un canovaccio umido e lasciarlo lievitare per 1 ora in un luogo tiepido e al riparo da correnti di aria. Stendere l’impasto su una teglia da forno e metterlo ancora a lievitare per altre due ore. Per la seconda lievitazione utilizzate come luogo il forno con la lucina accesa e un pentolino di acqua tiepida per mantenere costante l’umidità. Informare a 180° forno preriscaldato per circa 40 minuti. Sciogliete due cucchiai di malto in 4 cucchiai di acqua e spennellatelo sulla focaccia; infornate per altri 5 minuti, lasciate raffreddare e tagliate la focaccia a quadrotti.