Il rene: Ministro della forza e sede delle essenze

In Filosofia dell'alimentazione by Elena AlquatiLeave a Comment

 “I reni sono, per analogia in un corpo di carne, la fermezza di un padrone che sa tenere saggiamente e solidamente sotto controllo i suoi dipendenti. Sono la base della vita, depositari dello yin (acqua) e dello Yang (fuoco), il cui accoppiamento costituisce l’origine di ogni uomo.”

(da Huangdi Neijing Lingshu)

Fermezza, stabilità e continuità del saper e del voler fare, questo è ciò che ci danno gli spiriti del rene. Lo stile di vita moderno ci porta spesso ad avere una profonda stanchezza fisica e mentale, sentiamo di non avere voglia, di non farcela: le nostre pile sono scariche e tale condizione, direttamente o indirettamente, dipende dai soffi del rene che si stanno dissolvendo. Certo, non è facile trovare un medico che ci dica: « bisogna nutrire i soffi del rene!». E cosi, una bella prescrizione di integratori non ce la toglie nessuno; sicuramente a volte aiutano, ma spesso no.

Il rene è l’organo che più risente dello stile di vita

stile di vita

Essere continuamente sottoposti a stress consuma i suoi soffi: essere sempre di corsa, avere lavori notturni, avere lavori che ci portano a stare sempre in piedi ma senza muoversi (parrucchiera, stiratrice, ecc.), così come passare tante ore seduti davanti ad un computer o, al contrario, avere un lavoro molto faticoso, oppure un’intensa attività sessuale, ma soprattutto non avere il tempo di riposare e da dedicare a se stessi. Tutti questi comportamenti ledono il Qi del rene, ma abbiamo un grande alleato: il cibo!

L’essenza della vita

Quando un uomo e una donna si uniscono e concepiscono una nuova vita, non avviene solo un’unione di cellule che formeranno un essere umano, ma attraverso questa unione verrà trasmessa l’essenza della vita, che noi riconosciamo come patrimonio genetico: “il Qi del cielo anteriore”; tale essenza è tesaurizzata proprio dai reni e dobbiamo riservarle tutto il nostro rispetto nonché  tutta la nostra cura per evitare che si consumi prima del tempo.

Un cibo che mantiene l’essenza

cereali integrali

Se il nostro stile di vita sarà irresponsabile, questa essenza si consumerà prima del previsto, e per non consumarla abbiamo la possibilità di attingere ad un altro Jing… quello del cibo! Da qui l’importanza di consumare i semi, ricchissimi di Jing (ricordiamoci che i semi racchiudono la vita… se li seminiamo daranno origine a una nuova pianta), la frutta e la verdura fresche (appena raccolte), i germogli, e in generale tutti i cibi ricchi di essenza, di vita.

(continua)


Sono Elena Alquati e sono un consulente alimentare. Se hai bisogno di un chiarimento lasciami un commento, risponderò nel più breve tempo possibile. Se invece hai bisogno di una consulenza scrivimi su alqua63@gmail.com.

Gli articoli pubblicati sono riproducibili, chiedo la correttezza di citare la fonte.

 

 


L’articolo è tratto dal libro “Nutrire il corpo e la mente ” di Elena Alquati – edito da Giunti.


Leave a Comment