Come mantenere sane le nostre articolazioni

In Filosofia dell'alimentazione by Elena AlquatiLeave a Comment

Quali sono i cibi utili per mantenere in salute le nostre articolazioni? Ma ancora di più sappiamo quali sono quelli che creano problemi? Stile di vita sedentario e alimentazione errata  sono due componenti  importanti per la salute delle nostre articolazioni.

Alimenti da evitare

 Ne “Il Grande libro dell’Eco Dieta”, Carlo Guglielmo spiega in modo dettagliato quali sono i cibi da evitare basandosi sulla grande conoscenza che ha della macrobiotica, correlandola alla ricerca scientifica.

Alimentazione e stile di vita.

  1. Zucchero e dolci –  Sono l’alimento fortemente responsabile dell’indebolimento delle capsule articolari
  2. Solanacee e caffè –  Pomodori melanzane peperoni e caffè peggiorano la sintomatologia  dolorosa legata a fenomeni Atrosici o artritici
  3. Latticini –  In presenza di infiammazioni articolari  ne aumentano il deposito di calcio e indurimento

alimenti utili

Teniamo presente che è  sempre l’alimentazione nel suo complesso che fa la differenza; sicuramente possiamo dare più enfasi al alcuni alimenti,  che aiutano a mantenere flessibili  articolazioni e tessuti come le verdure e le  alghe, piuttosto che altri.

Le alghe, in particolare, hanno l’azione di ammorbidire gli indurimenti e le masse, ma ricordate che anche i cibi, che hanno benefici importanti, se usati in eccesso o fuori luogo, ci possono portare ad uno squilibrio.

Capsule articolari

Carlo Guglielmo, nel suo libro, parla di debolezza e/o  rigidità della capsula articolare, che vi  riassumo nei seguenti punti:

  • insieme di fasci fibrosi
  • che avvolgono e proteggono l’articolazione
  • formando una cavità  chiusa nella quale è presente  del liquido lubrificante

Yin e yang nella visione macrobiotica applicata al problema

L’alimentazione ha una importante influenza sulla robustezza della capsula. Per chi ha studiato macrobiotica, sa bene cosa significa avere un’alimentazione prevalentemente yin e quali sono le sue ripercussioni. In termini patologici, possiamo tradurlo come un rilassamento della capsula, a cui segue una riduzione del  contenimento articolare  con un  imperfetto scorrimento di una cartilagine sull’altra; questo problema può portare a  frequenti lussazioni o distorsioni (persone che si slogano facilmente la caviglia ecc.).

I continui traumi, possono trasformarsi, nel tempo, in fenomeni artrosici, ma è ’ possibile invertire la situazione, semplicemente agendo  sull’alimentazione

Alcuni alimenti (yin) sono particolarmente da evitare quando si verifica il problema appena descritto:

  • latte
  • Yogurt
  • Gelati
  • Dolci
  • Cappuccini
  • Bevande zuccherate
  • alcool

Se invece il problema è contrario, ovvero rigidità articolare, gli alimenti coinvolti sono quelli appartenenti allo yang, e sono:

Salumi – carni rosse – formaggi salati – sale

Non solo fisiologia

In età senile, la rigidità articolare è di per se fisiologica, ma  se la nostra alimentazione, oltre ad essere sempre stata prevalente yang, non subisce un cambiamento, la situazione può peggiorare.

È possibile si possa verificare un quadro combinato, ovvero avere un’alimentazione sbilanciata nei due sensi descritti: mangio tanta carne e salumi ma anche tanti dolci e gelati.

Possiamo quindi adottare un’alimentazione più equilibrata basandola su  cereali integrali, proteine privilegiando quelle vegetali, occasionalmente il pesce, ancora più occasionale la carne, e molta verdura, tralasciando le solanacee che come abbiamo visto hanno un’ importante componente sulla sintomatologia (dolore).

Se si evidenzia maggiormente il problema di debolezza della capsula, il suggerimento è di:

  • Evitare frutta e verdura cruda
  • alcool
  • ridurre la farina
  • aumentare chicchi
  • Enfasi alla verdura a radice
  • Piatti specifici kimpira
  • Impacco di argilla rinforza le articolazioni
  • Attività fisica (eliminare eventuale difetto di postura)

Se invece il problema evidenziato è la rigidità sarebbe più saggio:

  • Evitare prodotti da forno e secchi (compreso gallette)
  • Enfasi alle foglie verdi e meno radici
  • Condimento di kombu regolarmente
  • Attività fisica moderata (taij qi – qi gong – do in)

Artrite e artrosi

Tra le due, l’artrosi è più yang, colpisce grandi articolazioni (colonna in particolare lombo sacrale + ginocchio) con un decorso che va dall’esterno all’interno.

Difatti, ha inizio con uno sfaldamento superficiale che segue ad ispessimento di nuovo  materiale osseo  limitando i movimenti. Questi ispessimenti comprimono i nervi e/o i tessuti  limitrofi che provocano dolore.

Alimentazione e rimedi nell’artrosi

  • Riduzione delle proteine animali  e sale
  • Evitare latte e latticini
  • Zucchero, caffe, cioccolata, pomodori provocano dolore e indeboliscono capsula articolare
  • Privilegiare Cereale integrali, in particolare riso e orzo
  • Privilegiare le Verdure a foglia verde e insalate scottate
  • Evitare il cibo crudo
  • Se si desidera della frutta, cuocerla con l’aggiunta di kuzu
  • Alghe particolarmente indicate kombu e wakame
  • Piatto mirato Nishime di verdure
  • Se ci sono dolori forti, applicare impacco di zenzero

L’artrite è invece  più yin. E’ una  infiammazione cronica della  superficie interna della  capsula articolare che presenta l’articolazione gonfia e arrossata.  Colpisce le piccole articolazione, ha un lungo decorso,  e può coinvolgere  gli organi interni.

Alimentazione e rimedi artrite

  • Tra i cereali privilegiare riso e miglio
  • Allungare la cottura delle verdure
  • Evitare frutta (sono cotta con kuzu) e verdura cruda
  • Escludere solanacee
  • Ridurre i condimenti
  • In fase acuta evitare i sapori acidi e piccanti
  • Per togliere l’infiammazione applicare Impacchi di tofu o cavolo verde (verza o cappuccio)

Ricordo che i consigli esposti sono generici,  e  ognuno di noi è unico, quindi potrebbe avere delle necessità specifiche che possono esprimersi attraverso una rilevazioni dati (diagnosi energetica) e da una diagnosi medica.


Sono Elena Alquati e sono un consulente alimentare. Se hai bisogno di un chiarimento lasciami un commento, risponderò nel più breve tempo possibile. Se invece hai bisogno di una consulenza scrivimi su alqua63@gmail.com.

Gli articoli pubblicati sono riproducibili, chiedo la correttezza di citare la fonte.

 


Gli spunti per questo articolo sono stati tratti da “Il Grande Libro dell’Ecodieta” di Carlo Guglielmo.

 

Leave a Comment