Aggiungi alla lista dei desideri

Regimen Sanitatis – Una filosofia per l’alimentazione

Ottieni corso
Iscritto: 1 studente
Lezioni: 7
Livello: Principiante

Perché Regimen Sanitatis?

Perché è la nostra cultura, che si interseca arricchendosi,  con le medicine antiche, attraverso confronti e punti di incontro.

In molti mi hanno chiesto quando avremmo ricominciamo ad organizzare dei nuovi corsi, richiesta che mi ha fatto intraprendere un periodo di lunga riflessione, soprattutto  per poter capire cosa potevo ancora  dare, che strada intraprendere, e come poter procedere in una formazione che fosse capace di trasmettere dei comportamenti virtuosi, cercando di diffondere  un sapere che fosse in grado di dare ricchezza, sviluppando un modello di insegnamento  che si distaccasse  dai modelli “facebookiani”.

Il cibo ha un valore importante, un valore che si trova nelle antiche tradizioni sapienziali filosofiche e mistiche che sono i grandi valori dell’umanità; e noi lo abbiamo perso per strada!

E’ vero, non pensiamo più, e non riusciamo a porre le cose nella giusta collocazione, e così l’alimentazione, punto di espressione della cultura italiana, è diventata uno show mediatico, pieno di luci e di “stellati”; con l’industria che, unita al marketing, organizza e decide i nostri stimoli  facendoci perdere l’orientamento da sempre  appartenuto all’uomo, ma che la società moderna è riuscita a distaccarlo.

E così, senza renderci conto, siamo  manipolati in modo da far scatenare in noi emozioni studiate appositamente per determinare i nostri  comportamenti.

Oggi il tema dell’alimentazione  è molto superficiale, è spettacolo, emozione,  distacco dal suo concetto più profondo,  sviluppa competizione e dis-percezione della cultura del cibo. Non possiamo più aspettare, dobbiamo guardarci dentro, capire  e decidere se e  quanto siamo disposi a rinunciare per mantenere o riprenderci la nostra indipendenza di pensiero, ma soprattutto la nostra cultura, senza stelle, senza luci, senza show, solo cultura e consapevolezza.

Quando si pratica l’arte della cucina non si esegue  semplicemente una ricetta e la sua tecnica; l’arte di cucinare tempra lo spirito, si diventa   vuoti   permettendoci di focalizzare il nostro  centro, e diventando  tutt’uno con l’Universo – questo è il Dao:”assaporare il non sapore”.

Cucinare è attingere al supremo attraverso il cibo che ci dona la madre terra, questo è il tipo di formazione che vorrei portare avanti.

 

Obiettivo del percorso

Lo scopo di questo percorso è trasmettere un insegnamento che unisce le  antiche tradizioni millenarie orientali e occidentali,  con informazioni scientifiche di confronto; questo permetterà di dare più strumenti possibili e capacità di discernimento in un mondo pieno di informazioni fuorvianti. La conoscenza di una filosofia per l’alimentazione, ci permetterà un pensiero più sottile e profondo, di interconnessione tra noi e il cibo.

 

Macro contenuti del corso

  • I principi base della dietetica tra oriente e occidente
  • La dietetica come medicina energetica
  • Yin Yang tra medicina cinese e macrobiotica
  • I 5 movimenti
  • I 3 tesori
  • Proprietà energetica degli alimenti
  • Diagnosi base – diagnosi e ambiente
  • Alimentazione corretta
  • Criteri alimentari e universo
  • Classificazione degli alimenti

Scarica programma

La virtù del vuoto in cucina

1
Introduzione
14,47
2
Lo sforzo
1,45
3
Cos’è il vuoto
1,50
4
Partendo dal vuoto
7,05
5
Dalla scienza un passo in avanti
3,35
6
Finalmente si da importanza all’ambiente!
9,02
7
Zen e cibo
8,38

Principi base dell'alimentazione

Scrivi una recensione per primo.

Accedi per lasciare una recensione
Torna in cima