È una parte molto importante della diagnosi in MTC. Oltre all’ascolto del racconto del cliente, è spesso necessario porre una serie di domante che ha lo scopo di stabilire l’origine del problema, le condizioni di vita, l’ambiente in cui vive (compreso quello emozionale e familiare). Il fine di questa investigazione è cercare di trovare la causa della malattia/squilibrio, affinché si possa instaurare una collaborazione per eliminare o quantomeno marginare il problema.

Le domande non vengono mai formulate come un protocollo, ma seguono una logica fornita dall’osservazione o dai sintomi o dai segni che si rilevano all’inizio dell’incontro. La diagnosi e l’identificazione della sindrome sono strettamente connesse e si impiegano vari metodi diagnostici per seguire svariate guide, finché una sindrome non emerge chiaramente.

colloquio